Il management del neck pain: dal bambino all’adulto – 22 Giugno Bari

ABSTRACT

Il dolore al collo è una delle più comuni richieste di aiuto da parte dei pazienti nella pratica clinica del fisioterapista. Si stima che fino al 70% della popolazione soffre di dolore al collo almeno una volta nella vita.
Anche se la storia naturale del dolore al collo tende a essere favorevole nella fase acuta, come professionisti sanitari di assistenza primaria, i fisioterapisti devono prestare attenzione alla presenza di qualsiasi bandiera rossa (red flag) si presenti nella valutazione dell’anamnesi e dell’esame fisico del paziente.
Sono state descritte, in letteratura, una varietà di cause del dolore al collo e comprendono osteoartrosi, disturbi discogenici, traumi, tumori, infezioni, sindrome del dolore miofasciale, torcicollo e colpo di frusta.
Tuttavia, criteri diagnostici chiaramente definiti non sono stati stabiliti per molte di queste entità. Simile alla lombalgia, cause pato-anatomiche non sono identificabili nella maggior parte dei pazienti che soffrono dal dolore al collo.
Pertanto, una volta che la patologia seria è stata esclusa, i pazienti con dolore al collo sono spesso classificati dai fisioterapisti come aventi dolore al collo con deficit di mobilità, dolore al collo con mal di testa, dolore al collo con problemi di coordinazione del movimento o dolore al collo con dolore irradiato.
Tuttavia, in una percentuale molto più piccola di pazienti, la causa del dolore al collo potrebbe essere dovuta a condizioni più gravi come una frattura, un tumore maligno, disturbi vascolari o malattie sistemiche.
Nel bambino, invece, il dolore al collo è, seppur riportato in pratica clinica, molto meno frequente rispetto all’adulto e, di conseguenza, meno approfondito e descritto in letteratura.
Le cause di dolore al collo nel bambino possono essere diverse, talvolta associate a processi infiammatori e infettivi, anche gravi, per cui diventa fondamentale conoscere tutte le possibili opzioni e valutare la presenza di red flag associate per identificare il tipo di dolore al collo e procedere con il trattamento più adeguato o l’invio al medico.

OBJECTIVES LEARNING

Obiettivo del congresso sarà quello di descrivere nel dettaglio il dolore al collo nell’adulto (sportivo e non) e nel bambino e poter evidenziare l’importanza della diagnosi differenziale, del riconoscimento delle red flag associate, per poter, nella fase di generazione dell’ipotesi, descrivere nel migliore dei modi la presentazione clinica del paziente, per evitare di mettere il paziente a rischio di peggioramento della sua condizione di salute quando non necessita di un trattamento o valutazione fisioterapica e poterlo, quindi, indirizzare il prima possibile ed il meglio possibile al medico per l’adeguato percorso diagnostico-terapeutico.

Programma del 22 Giugno 2019

8.00 – 8.30 Registrazione partecipanti.
8.30 – 8.45 Saluti istituzionali.
8.45 – 9.00 Introduzione al Congresso Scientifico e apertura dei lavori.
09.00 – 9.30 Neck Pain overview e Classificazione del NAD.
09.30 – 10.00 International Classification of Headache Disorders – ICHD: esperienza italiana.

10.00 – 10.15 Coffee break.

10.15 – 10.45 La diagnosi differenziale nel dolore al collo: casi clinici.
10.45 – 11.15 Terapia Manuale, Chirurgia e Cefalea: un caso clinico.
11.15 – 11.45 Torcicollo e altre cause di dolore al collo nel bambino.
11.45 – 12.15 Correlazione fra pop sound, hvla e cefalea.
12.15 – 12.45 Discussione prima sessione.
12.45 – 13.00 Premio Miglior Tesi in Fisioterapia.

13.00 – 13.45 Lunch.

13.45 – 14.00 Riapertura dei lavori.
14.00 – 14.30 Dolore al collo e traumi sportivi.
14:30 – 15:00 La diagnosi differenziale nel dolore al collo in fisioterapia pediatrica: casi clinici.
15:00 – 15:30 Riabilitazione Vestibolare in Riabilitazione Muscolo-Scheletrica: dalle Evidenze alla pratica Clinica.
15.30 – 16.00 Discussione e Chiusura Congresso Scientifico con saluti finali.

16.00 – 18.30 Assemblea AIFI Puglia.

INFO

PREVISTI PER I PARTECIPANTI 9 (NOVE) CREDITI ECM

 

Ospedale San Paolo di Bari -sala riunioni

PARTECIPANTI:

  • Fisioterapisti n.100
  • Studenti n.30

QUOTE D’ISCRIZIONE:

  • Fisioterapisti Soci AIFI € 30
  • Fisioterapisti non soci AIFI 70 €
  • Studenti soci AIFI gratuito
  • Studenti non soci AIFI 10 €

PRESIDENTE ONORARIO:

  • Concetta Pesce

PRESIDENTE:

  • Claudia Pati

 COMITATO SCIENTIFICO:

  • Filippo Maselli, Antoniana Gnettoli, Andrea Piazze, Antonella D’Aversa, Fabrizio Brindisino, Fabio Domenico Mazzeo

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

  • Antoniana Gnettoli

COLLABORAZIONI

  • GIS Fisioterapia Sportiva, Gruppo Terapia Manuale, Fisioterapia Pediatrica

PATROCINIO
Ordine TSRM-PSTRP di Bari-Taranto-BAT, Avamposto Educativo Onlus